Enogastronomia

Enograstronomia

Viaggi tra i piaceri della tavola e del buon vino

Fra mare, lagune, pianura, laghi, colline e vette innevate il Veneto è la regione italiana con le più radicali differenze territoriali ed ambientali. Tale ricchezza si riflette in una complessa tradizione culinaria che regala un ricco catalogo di prodotti tipici.
Pasta, carne, pesce, formaggi fino alle più rinomate varietà di vini, Amarone, Prosecco, Reciotto e molti altri…

 

Dalla riviera del Garda alle colline dell’entroterra esiste un’area ricca di incantevoli paesaggi e di paesi che custodiscono interessanti memorie storiche, tutto armonizzato da una cultura vinicola che vanta produzioni di eccellenza.

Un esempio di itinerario enogastronomico per la gioia della vista e del palato parte da Bardolino, paese situato sulla riviera orientale del lago di Garda a 30 Km. da Verona, e che da il nome al notissimo vino.

Numerose testimonianze come, cippi, lapidi, sculture, sono tuttora visibili in molte parti del territorio comunale, e collocano storicamente questo paese già in epoca romana, ma fu nel medioevo che a causa delle invasioni, saccheggi e dominazioni Gotiche, Longobarde, Franche; Bardolino dovette proteggersi attraverso la costruzione di castelli e rocche, tuttora presenti nel territorio.

In particolare l’edificazione del castello di Bardolino e della cinta muraria risalgono all’Alto Medioevo, tra il IX e il X secolo d.C.

Per un tour all’insegna del gusto, non può mancare la visita alla cantina Zeni, la quale ospita all’interno il “Museo del Vino”, dove si può approfondire ogni aspetto della filiera di produzione, in oltre ammirare una curiosa raccolta di utensili antichi; un momento di relax è da dedicare alla degustazione del vino.

A Torri di Benaco all’interno del Castello Scaligero si trovano  numerose stanze di differenti tematiche tra cui, La Sala dell’oliva e il Torchio , e la Serra dei Limoni deliziosa cornice per una piacevole passeggiata tra queste meravigliose e profumate piante.

Poco distante Rivoli Veronese offre una spettacolare veduta dal Monte Castello dove, dal 1850, per volontà austriaca fu eretto il maestoso fortino Wohlgemuth che domina la valle sottostante; mentre il museo Napoleonico è ricco di documenti e oggetti dell’epoca.

La città è conosciuta anche per ”l’Asparago Bianco di Rivoli”, privo di calorie e dal sapore delicato, ingrediente di base del piatto tipico Il Risotto, tutto da assaporare magari accompagnato da un bicchiere di Bardolino Chiaretto Dop.

La deliziosa cittadina di Lazise offre al visitatori con il suo Castello Scaligero, le mura medievali con le tre porte di transito, la dogana Veneta, la chiesetta del XII secolo dedicata a San Nicolò ricca di affreschi medievali, mentre il territorio circostante sono presenti numerose Ville Rinascimentali.

Il porticciolo del lago con le sue luci riflesse fa da cornice ideale per gustare il piatto tipico “Risotto con la Tinca”, pesce che viene pescato direttamente dal lago, accompagnato da un fresco vino Custozza,all’insegna di una serata rilassata e romantica.

Una manciata di Km. e siamo arrivati a Valeggio sul Mincio, con il suo nucleo di case e mulini ed  il Castello Scaligero  adagiati sull’alveo del fiume, regala ai visitatori degli scorci meravigliosi.

Valeggio sul Mincio è conosciuto anche per ospitare uno dei parchi più belli d’Europa, Parco giardino Sigurtà, 60 ettari di un vero paradiso terrestre.

Ma Valeggio nel suo concentrato di meraviglie non è solo arte, storia e natura,ma anche buona tavola con il suo piatto tipico “Tortellini di Valeggio” il cui ripieno di carne speziata ed aromatizzata viene cotta con il vino Bardolino, che ne accompagnerà anche la degustazione.

Il Bardolino e il Chiaretto sono vini fruttati e leggermente speziati e questo li rende estremamente eclettici negli abbinamenti gastronomici, ottimi sia per gli antipasti che per i primi o i secondi sia di carne che di pesce.

Le cantine che incontrerete lungo il tragitto, sono in grado di proporre originali e variegate degustazioni.

Una proposta di itinerario culturale attraverso storia, natura e gusto.

Enogastronomia

Enograstronomia

Viaggi tra i piaceri della tavola e del buon vino

Fra mare, lagune, pianura, laghi, colline e vette innevate il Veneto è la regione italiana con le più radicali differenze territoriali ed ambientali. Tale ricchezza si riflette in una complessa tradizione culinaria che regala un ricco catalogo di prodotti tipici.
Pasta, carne, pesce, formaggi fino alle più rinomate varietà di vini, Amarone, Prosecco, Reciotto e molti altri…

 

Dalla riviera del Garda alle colline dell’entroterra esiste un’area ricca di incantevoli paesaggi e di paesi che custodiscono interessanti memorie storiche, tutto armonizzato da una cultura vinicola che vanta produzioni di eccellenza.

Un esempio di itinerario enogastronomico per la gioia della vista e del palato parte da Bardolino, paese situato sulla riviera orientale del lago di Garda a 30 Km. da Verona, e che da il nome al notissimo vino.

Numerose testimonianze come, cippi, lapidi, sculture, sono tuttora visibili in molte parti del territorio comunale, e collocano storicamente questo paese già in epoca romana, ma fu nel medioevo che a causa delle invasioni, saccheggi e dominazioni Gotiche, Longobarde, Franche; Bardolino dovette proteggersi attraverso la costruzione di castelli e rocche, tuttora presenti nel territorio.

In particolare l’edificazione del castello di Bardolino e della cinta muraria risalgono all’Alto Medioevo, tra il IX e il X secolo d.C.

Per un tour all’insegna del gusto, non può mancare la visita alla cantina Zeni, la quale ospita all’interno il “Museo del Vino”, dove si può approfondire ogni aspetto della filiera di produzione, in oltre ammirare una curiosa raccolta di utensili antichi; un momento di relax è da dedicare alla degustazione del vino.

A Torri di Benaco all’interno del Castello Scaligero si trovano  numerose stanze di differenti tematiche tra cui, La Sala dell’oliva e il Torchio , e la Serra dei Limoni deliziosa cornice per una piacevole passeggiata tra queste meravigliose e profumate piante.

Poco distante Rivoli Veronese offre una spettacolare veduta dal Monte Castello dove, dal 1850, per volontà austriaca fu eretto il maestoso fortino Wohlgemuth che domina la valle sottostante; mentre il museo Napoleonico è ricco di documenti e oggetti dell’epoca.

La città è conosciuta anche per ”l’Asparago Bianco di Rivoli”, privo di calorie e dal sapore delicato, ingrediente di base del piatto tipico Il Risotto, tutto da assaporare magari accompagnato da un bicchiere di Bardolino Chiaretto Dop.

La deliziosa cittadina di Lazise offre al visitatori con il suo Castello Scaligero, le mura medievali con le tre porte di transito, la dogana Veneta, la chiesetta del XII secolo dedicata a San Nicolò ricca di affreschi medievali, mentre il territorio circostante sono presenti numerose Ville Rinascimentali.

Il porticciolo del lago con le sue luci riflesse fa da cornice ideale per gustare il piatto tipico “Risotto con la Tinca”, pesce che viene pescato direttamente dal lago, accompagnato da un fresco vino Custozza,all’insegna di una serata rilassata e romantica.

Una manciata di Km. e siamo arrivati a Valeggio sul Mincio, con il suo nucleo di case e mulini ed  il Castello Scaligero  adagiati sull’alveo del fiume, regala ai visitatori degli scorci meravigliosi.

Valeggio sul Mincio è conosciuto anche per ospitare uno dei parchi più belli d’Europa, Parco giardino Sigurtà, 60 ettari di un vero paradiso terrestre.

Ma Valeggio nel suo concentrato di meraviglie non è solo arte, storia e natura,ma anche buona tavola con il suo piatto tipico “Tortellini di Valeggio” il cui ripieno di carne speziata ed aromatizzata viene cotta con il vino Bardolino, che ne accompagnerà anche la degustazione.

Il Bardolino e il Chiaretto sono vini fruttati e leggermente speziati e questo li rende estremamente eclettici negli abbinamenti gastronomici, ottimi sia per gli antipasti che per i primi o i secondi sia di carne che di pesce.

Le cantine che incontrerete lungo il tragitto, sono in grado di proporre originali e variegate degustazioni.

Una proposta di itinerario culturale attraverso storia, natura e gusto.

Photo by Daniele Nalesso

Photo by Daniele Nalesso

Desideri dare un'esperienza unica alle tue papille gustative?

Contattaci, avrai l'occasione di assaporare le prelibatezze del nostro territorio.